I 20 temi

Tema
5/20
 

Regolamentare la prostituzione di strada attraverso l'individuazione di "zone franche" in cui concentrare il fenomeno.

In Italia la prostituzione è regolata dalla Legge Merlin del 1958. La norma mira a combattere la prostituzione contrastando sia lo sfruttamento che il favoreggiamento. Ma nonostante la chiusura delle case di prostituzione - ma la norma cita anche “i quartieri e qualsiasi altro luogo chiuso” - il fenomeno è comunque molto diffuso nel nostro paese. In alcune città è stato in qualche caso tentata (ufficialmente e non) la creazione di zone franche, in cui circoscrivere il fenomeno e tollerarne la presenza.

Pro Nonostante lo sfruttamento della prostituzione sia reato, la cosa avviene sotto gli occhi di tutti, soprattutto nelle grandi città. Visto che il fenomeno non si riesce a debellare completamente, ha senso cercare di limitare i danni e il degrado. Circoscrivere il fenomeno a zone ben definite sarebbe un passo in avanti, e avrebbe vantaggi soprattutto dal punto di vista del decoro. In alcune grandi città la prostituzione di strada è diffusa sia in periferia sia in zone semi-centrali, e crea un’atmosfera sgradevole diffusa.

Contro Accettare le zone franche vuol dire arrendersi e chiudere gli occhi su quello che succede in realtà. Molto spesso le donne che si prostituiscono sono indotte a farlo e sfruttate: tollerare le zone franche non fa altro che alimentare il loro schiavismo. Spostare il fenomeno in zone apposite non risolve il problema culturale legato all’acquisto di corpi. La prostituzione va combattuta e non accettata come qualcosa di imbattibile.

La posizione dei nostri 25.214 utenti sul tema
Le percentuali non sono statisticamente significative
ADINOLFI
ADINOLFI
Molto contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
La prostituzione non va regolamentata ma combattuta liberando dalla schiavitù le donne coinvolte e colpendo il cliente con sanzione amministrativa evidente, secondo il modello svedese
DI STEFANO
DI STEFANO
Favorevole
FASSINA
FASSINA
Tendenzialmente favorevole Leggi il commento del candidato sindaco
Tendenzialmente favorevole alla legalizzazione della prostituzione, ma contrario allo 'zoning'. È innanzitutto competenza del legislatore nazionale (il sindaco non ha alcun potere sostanziale). Il fenomeno ha assunto proporzioni inaccettabili va colpito lo sfruttamento, imposti controlli e regole per l'esercizio consapevole dell'attività e favorite anche modalità per un cambio di vita.
GIACHETTI
GIACHETTI
Contrario/a
MARCHINI
MARCHINI
Tendenzialmente contrario/a
MELONI
MELONI
Contrario/a
MUSTILLO
MUSTILLO
Tendenzialmente contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
E' necessaria una discussione nazionale sulla questione, che non può essere normata solo attraverso zone franche.
RAGGI
RAGGI
Molto contrario/a
RIENZI
RIENZI
Contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
VA RISOLTO CON LE ASSNI DELLE PROSTITUTE